La Federazione Italiana Professional Personal Chef

La Federazione Italiana Professional Personal Chef, spesso presente con l’acronimo FIPPC, è una associazione di Personal Chef professionisti capitanata dal Presidente Chef Executive Giorgio Trovato (Segretario Ambasciatori CIM – chef italiani nel mondo –  e Consigliere nel Direttivo Nazionale Euro Toques Italia) che opera a livello nazionale e internazionale, potendo contare su un’organizzazione efficiente, su una distribuzione capillare dei suoi affiliati e su accordi strategici e programmatici con altri organismi già presenti da tempo nel panorama enogastronomico mondiale.

La formazione è il perno centrale attorno a cui ruota il “Pensiero FIPPC”. Non solo formazione in termini professionali, con arricchimenti che toccano argomenti come “strategia comunicativa e marketing”, ma soprattutto preparazione a quella che è la richiesta di mercato nazionale e internazionale che ricerca aspetti più profondi, come l’adesione ad un codice deontologico e l’unione sotto l’egida di un obiettivo comune: diffondere la nostra cucina nel mondo affermando con forza e orgoglio che tradizione, ricerca e rispetto assoluto delle materie prime, garantite e selezionate, sono i punti di partenza per fare e fare bene.

Ma vediamo che cosa si propone di fare la FIPPC “in pillole”.
a) raccogliere ed unificare i Personal Chef Italiani qualificati, gli allievi dei corsi di cucina e delle Scuole Alberghiere di ogni ordine e grado per dar vita ad uno spirito unitario di categoria al fine di raggiungere, incrementandone le capacità tecniche e professionali, un maggior prestigio e una migliore condizione sociale, economica e professionale;

b) favorire incontri e iniziative sociali e/o culturali attinenti all’arte culinaria in generale, e attraverso assemblee, incontri e congressi, locali e nazionali, promuovere dibattiti inerenti le problematiche e la promozione della categoria;

c) progettare, organizzare e gestire attività di formazione, di aggiornamento e riqualificazione professionale di giovani da immettere sul mercato del lavoro e/o di lavoratori già inseriti in aziende produttive del settore mediante progetti specifici collegati a programmi su base regionale, nazionale e comunitaria. Mantenere contatti e istituire, se occorre, collaborazioni con Associazioni che perseguono gli stessi fini;

d) approfondire le conoscenze tecniche del settore alberghiero e della ristorazione, quale premessa di una qualificazione professionale che si adegui ai temi e alle necessità nazionali ed internazionali;

e) attraverso manifestazioni, concorsi a premi, et similia, vivacizzare il sentimento di competizione tra Personal Chef, mettendo a confronto capacità e spirito di iniziativa al fine di diffondere ulteriormente nel mondo la nostra cucina attraverso l’importante canale turistico che ne trarrebbe conseguente sviluppo;

f) svolgere in campo nazionale e internazionale ogni eventuale azione atta al conseguimento degli scopi prefissi dall’Associazione prendendo tutte le iniziative utili a tal fine.

Yes No